RIASSUNTO DELLA CONFERENZA APPLE DI LUNEDÌ

Come previsto, lunedì Apple ha presentato il suo primo ingresso nel mercato della realtà aumentata, Apple Vision Pro. Tuttavia, le informazioni specifiche fornite durante il keynote della Worldwide Developers Conference di quest'anno sembrano aver lasciato un po' freddi gli investitori.

Sebbene il titolo Apple $AAPL-0.2% APL abbia raggiunto un livello record all'inizio della sessione di lunedì, il titolo è crollato durante le oltre due ore di presentazione, poiché alcune informazioni specifiche sul lancio non corrispondevano alle voci e alle aspettative.

AAPL

Apple

AAPL
$223.96 -$0.35 -0.16%
Capital Structure
Market Cap
3.4T
Enterpr. Val.
3.5T
Valuation
P/E
34.8
P/S
9.0

Ecco i sei punti chiave dell'evento di lunedì, che è stato seguito da oltre un milione di persone via Internet.

Le fughe di notizie erano sbagliate in molti dettagli, e non in senso positivo: Forse il problema più grande che gli analisti avranno con il lancio del Vision Pro è il prezzo: 3.499 dollari, circa 500 dollari in più rispetto ai 3.000 dollari previsti. Inoltre, il dispositivo non sarà in vendita fino all'inizio del 2024, il che significa che non sarà disponibile per le festività natalizie e sarà venduto più tardi di quanto previsto dalla maggior parte degli analisti. Questo è un doppio colpo che potrebbe costringere alcuni analisti a ridimensionare le aspettative sull'impatto del Vision Pro sull'anno fiscale dell'azienda che si concluderà a settembre 2024. L'analista Dan Ives di Wedbush, che rimane rialzista nei confronti di Apple, prevede che l'azienda venderà solo 150.000 unità nel primo anno e un milione di unità nel secondo anno, ma a un prezzo inferiore.

Non ci sono state killer app: come ha notato il mio collega Tae Kim, gli occhiali Vision Pro, che assomigliano agli occhiali finti usati nel film Ready Player One, hanno una varietà di usi. Sebbene Apple abbia presentato gli occhiali per usi aziendali e consumer, semplicemente non c'erano app di gioco killer - o altre app killer - per le quali gli utenti sarebbero disposti a spendere così tanto, con un prezzo sette volte superiore a quello delle cuffie Quest 3 VR di Meta Platforms (META). Nel corso del tempo, tuttavia, le vendite dei prodotti Apple sono state guidate più da ciò che gli altri sviluppatori sognano che dalle loro specifiche. Non a caso, Apple lancia la WWDC, lasciando ai suoi numerosi partner il tempo di sognare nuovi software ed esperienze.

MacBook economici: come nota Tae, il prezzo del nuovo MacBook da 15 pollici è molto aggressivo: 1.299 dollari. Questa dovrebbe essere una buona notizia per i clienti e dovrebbe significare un aumento della quota di mercato per Apple. D'altra parte, Apple ha annunciato un nuovo Mac Pro alimentato dai chip M2 Ultra dell'azienda, con un prezzo mozzafiato di 6.999 dollari. (Con lo stesso prezzo si possono acquistare cinque MacBook da 15 pollici).

Alcune nuove caratteristiche interessanti: Il rumore attorno a quello che ora si chiama Apple Vision Pro ha quasi sommerso la marea di aggiornamenti del sistema operativo per Mac, iPhone, Watch e Apple TV (il dispositivo, non il canale di streaming). Il mio collega Alex Eule era incuriosito dalla nuova funzione FaceTime per Apple TV, che la rende un sistema di videoconferenza. Siamo stati entrambi incuriositi dalla funzione StandBy, che trasforma il telefono in un orologio da tavolo in grado di visualizzare i dati di una serie di app, e dal nuovo software Watch per ciclisti ed escursionisti. Ed ecco la grande novità: ora è possibile dire semplicemente "Siri" anziché "Ehi Siri" quando ci si connette a Siri.

E che dire dell'intelligenza artificiale: Apple ha fatto diversi cenni all'intelligenza artificiale, tra cui il miglioramento del software di correzione automatica. Tuttavia, Apple non è ancora considerata un grande protagonista dell'intelligenza artificiale generativa, mentre altri importanti attori tecnologici come Microsoft (MSFT), Alphabet (GOOGL) e Adobe (ADBE) stanno lanciando aggressivamente nuovi software di intelligenza artificiale generativa. A un certo punto, questa situazione inizierà a preoccupare gli investitori, che hanno aumentato drasticamente i prezzi delle azioni dei principali attori dell'IA.

Cosa mancava: L'anno scorso l'azienda ha dedicato una notevole quantità di tempo a parlare del futuro di CarPlay, ma questa volta non si è parlato quasi per niente del software phone-to-car. Come accennato, l'azienda ha annunciato un aggiornamento della Apple TV, ma non ha detto quasi nulla sullo stato dei servizi di streaming Apple TV+. L'azienda non ha parlato quasi per nulla dei servizi, che hanno rappresentato il 22% del fatturato dello scorso trimestre.


No comments yet
Timeline Tracker Overview