Anche se funziona, Elon Musk non avrà vita facile nel comprare Twitter. Cosa potrebbe fermare l'uomo più ricco del…

Elon Musk ha fatto un'ambiziosa offerta di acquisizione di 43 miliardi di dollari per Twitter, che promette di portare grandi cambiamenti al servizio. Il problema è che fa questa proposta come se non fosse un grosso problema. O con una leggerezza a cui non è certo estraneo. Ma queste cose non sono così semplici. Ci si chiede quasi perché l'uomo più ricco del mondo non sappia... o semplicemente non lo fa?

La situazione di Elon Musk sembra essere un po' difficile. Fonte

Nella sua lettera a Twitter $TWTR che annuncia l'offerta, Musk ha scritto che il gigante dei social media ha bisogno di diventare una società privata "al fine di passare attraverso i cambiamenti che devono essere fatti".

Twitter è stato quotato in borsa dal novembre 2013, quando ha tenuto un'offerta pubblica iniziale, o IPO, che ha raccolto 1,8 miliardi di dollari.

Le aziende spesso fanno grandi titoli quando si quotano in borsa, specialmente quando si tratta di IPO appariscenti e lucrative. Ma le aziende acquistate da un investitore e poi prese private possono a volte raggiungere somme molto più grandi, e non è insolito.

Come fa una società pubblica a diventare privata?

La catena di fast-food Burger King si è quotata per la prima volta nel 2006, raccogliendo 425 milioni di dollari, e quattro anni dopo è stata acquistata dalla società d'investimento 3G Capital per 3,3 miliardi di dollari prima di essere portata in privato. E nel 2007, la società di investimento immobiliare quotata in borsa EQ Office è stata acquistata dalla società di gestione degli investimenti Blackstone $BX+1.8% per 39 miliardi di dollari e portata in privato.

Le aziende che diventano private non sono più quotate o scambiate in una borsa pubblica. Diventare privati significa anche che non devono più riferire i risultati finanziari alla SEC o conformarsi a molte delle sue regole. E conosciamo tutti il rapporto che Elon ha con quella stessa istituzione 😂😂

Entrare nel settore privato spesso porta diversi benefici importanti per un'azienda. Rimuove la pressione di presentare rapporti finanziari trimestrali, il che dà alla gestione più libertà di perseguire progetti più rischiosi e a lungo termine senza doversi preoccupare degli azionisti pubblici che richiedono risultati rapidi.

Le aziende spesso diventano private dopo essere state acquistate da società di private equity o altri gruppi di investimento, quindi l'offerta di acquisto di Elon Musk come individuo è in qualche modo eccezionale. Tuttavia, Musk sembra essere desideroso di avere almeno il controllo della maggioranza.

Libertà di apportare modificheMusk
ha sottolineato nella sua lettera a Twitter che vede "uno straordinario potenziale" in esso come "piattaforma per la libera espressione in tutto il mondo"
. Tuttavia, ha aggiunto che l'attuale leadership della piattaforma di social media non è in grado di sbloccare questo potenziale.

Questa non è la prima volta che Musk ha inveito contro Twitter per soffocare la libertà di parola, che egli incolpa in parte sulla dipendenza della piattaforma dalle entrate pubblicitarie. Ma è così che va. I cambiamenti che ha in mente, tuttavia, potrebbero non portare guadagni immediati. Musk ha detto che avrebbe modificato i controlli dei contenuti del servizio, che includono la censura o il divieto di alcuni utenti per aver pronunciato discorsi di odio o incitamento alla violenza, tra cui l'ex presidente Trump. Ha anche detto che preferisce i "timeout" temporanei al banning permanente degli utenti.

Inoltre, recenti rapporti suggeriscono che comprare Twitter potrebbe non essere così facile:

https://www.youtube.com/watch?v=e25kO6fk7XM

Un altro vantaggio di prendere Twitter in mani private sarebbe che non dovrebbe più riferire i suoi risultati finanziari trimestrali alla Securities and Exchange Commission (SEC), un'agenzia che il miliardario ha recentemente chiamato "bastardi". Nel 2018, Musk ha patteggiato le accuse della Securities and Exchange Commission (SEC) di aver falsamente affermato di essersi assicurato abbastanza denaro per portare Tesla, un'azienda produttrice di auto elettriche, al privato. Come parte di questo accordo, si è dimesso da presidente del consiglio di amministrazione di Tesla e ha pagato una multa.

Disclaimer: Questa non è una raccomandazione di investimento. Non sono un professionista, solo un dilettante che condivide le mie opinioni basate su dati provenienti da internet, specialmente il rapporto di Tristan Brove.


No comments yet
Timeline Tracker Overview