Tesla è ancora un buon acquisto ora che è in grande difficoltà?

Tesla è stato uno dei maggiori creatori di ricchezza negli ultimi cinque anni. Sotto la guida del visionario CEO Elon Musk, il produttore di auto elettriche si è trasformato da un'azienda quasi fallita in una delle società di maggior valore al mondo. Ma ora sta iniziando a faticare e ci si chiede se sia ancora un buon acquisto.

Tesla

Gli investitori che hanno creduto e investito in Tesla a un prezzo di soli 70 dollari per azione hanno raccolto enormi profitti nel corso degli anni, mentre il prezzo delle azioni di Tesla è salito a oltre 1.200 dollari. Nel corso degli anni, però, si sono presentate opportunità di investimento più adatte e Tesla è stata semplicemente il titolo preferito. Ma è questo il momento di comprare?

  • Considerando che il titolo Tesla ha recentemente subito una correzione di oltre il 40% e il prezzo è ora inferiore a 680 dollari per azione, sembrerebbe di sì - ma non si tratta solo di prezzo.

Come fa Tesla

  • Il produttore di auto elettriche ha messo a segno un'altra solida serie di numeri nel primo trimestre del 2022.
  • Le consegne di veicoli hanno raggiunto la cifra record di 310.048, con un aumento del 68% rispetto all'anno precedente.
  • Le vendite sono aumentate dell'81% rispetto all'anno precedente, raggiungendo i 18,8 miliardi di dollari, mentre l'utile netto è più che sestuplicato, raggiungendo i 3,3 miliardi di dollari.
  • Tesla ha anche generato un solido flusso di cassa libero di 2,2 miliardi di dollari nel trimestre e ha chiuso il trimestre con un solido bilancio - la liquidità, gli equivalenti di cassa e i titoli negoziabili a breve termine hanno totalizzato 18 miliardi di dollari.

Tesla ha tratto immensi vantaggi dalla rapida proliferazione dei veicoli elettrici negli ultimi anni. E con l'aumento di questa tendenza, il leader del settore è ben posizionato per far crescere la propria attività per molti anni a venire.

Il grafico di Tesla

Ma come molti sapranno, negli ultimi giorni e settimane le cose non sono più rosee, con Tesla che ha annunciato (in particolare Elon Musk) di voler licenziare circa il 10% della sua forza lavoro, oltre a chiudere il suo braccio di sviluppo per la guida autonoma e, in definitiva, con risultati peggiori.

A mio parere, ciò è dovuto a ciò che sta accadendo nel mondo in questo momento e che persino lo stesso Elon Musk crede in una recessione.

L'ambiente esterno sta diventando molto impegnativo

Anche se la diffusione dei veicoli elettrici continuerà a crescere nel tempo, la strada non sarà facile. Nel breve-medio termine, due principali forze esterne potrebbero rallentare la tendenza.

  1. L'alta inflazione a cui stiamo assistendo in tutto il mondo. Negli Stati Uniti, ad esempio, l'US Bureau of Labor Statistics ha riferito che il tasso di inflazione per i 12 mesi terminati a maggio è stato dell'8,6%, il più alto dal dicembre 1981. Tassi di inflazione più elevati significano che i cittadini devono pagare di più per i beni di prima necessità come cibo ed energia, lasciando loro meno denaro per le spese discrezionali. Naturalmente rimanderanno gli acquisti di beni durevoli costosi come case e automobili. Non ha aiutato il fatto che Tesla abbia aumentato i prezzi più volte quest'anno per coprire i maggiori costi dei materiali e di gestione.
  2. LaFederal Reserve ha aumentato i tassi di interesse quest'anno e si prevede che li alzerà ulteriormente nei prossimi mesi per combattere l'impennata dell'inflazione. L'aumento dei tassi di interesse avrà un ulteriore impatto sull'accessibilità economica, dato che la maggior parte delle persone si affida ai prestiti per finanziare beni di grande valore come case e automobili.


Tesla ha un prezzo adeguato?

Negli ultimi due anni, il rapporto prezzo/vendite (PS) dell'azienda è stato compreso tra 6 e 30. A un prezzo inferiore a 700 dollari, il titolo viene venduto a un rapporto PS di circa 12

  • Da un lato, la valutazione delle azioni di Tesla è attualmente al limite inferiore della sua gamma negli ultimi due anni, soprattutto dopo la recente correzione dei prezzi.
  • Tuttavia, se estendiamo ulteriormente il nostro orizzonte, negli ultimi cinque anni il titolo Tesla è stato scambiato a un rapporto PS medio di 9,9 volte.
  • Alla valutazione odierna di circa 12 volte il PS ratio, il titolo Tesla è ancora al di sopra della sua media quinquennale.

https://twitter.com/ViralErik/status/1487720743999873025

Inoltre, se confrontiamo la valutazione di Tesla con quella dei suoi colleghi, come Ford Motor, Tesla sembra essere su un altro pianeta. I rapporti PS, price-to-book (PB) e price-to-earnings (PE) di Ford sono rispettivamente di 0,3, 1,0 e 4,0. A titolo di confronto, i rapporti di Tesla sono 12, 21 e 96. (Tutto si basa sul prezzo, che potrebbe essere diverso al momento della lettura di questo articolo rispetto al momento della stesura).

Lascio a voi la scelta se questo prezzo sia già un buon acquisto per voi, ma personalmente aspetterei ancora e accumulerei liquidità per un eventuale acquisto in una fase di ribasso che ritengo sia ancora prossima.

Personalmente, ho molta fiducia in Tesla e continuerò sicuramente ad acquistare. Allo stesso tempo, guardando al futuro (come tutti hanno probabilmente notato, tra circa 15 anni non saranno più prodotte auto diverse da quelle elettriche), credo che Tesla sia all'inizio del suo percorso.


No comments yet
Timeline Tracker Overview