Il trimestre di Netflix porta risultati a sorpresa, ma anche molte aspettative per il futuro

È stato un trimestre relativamente positivo per Netflix $NFLX-0.8%. L'azienda non ha sorpreso con una forte performance, ma d'altra parte non ha perso quanto previsto. Di conseguenza, le azioni di Netflix hanno chiuso ieri in attivo del 5,61%, una sorpresa per molti investitori. Oggi analizzeremo questi risultati e le prossime prospettive dell'azienda.

Netflix

Ieri mi sono imbattuto in un'interessante statistica di $NFLX-0.8% 👉 Nelle 10 relazioni trimestrali che Netflix ha pubblicato dalla fine del 2019, il titolo della società è sceso il giorno successivo in 9 occasioni. Il giorno successivo il movimento medio è stato del -7,3%.

  • Tuttavia, i risultati di $NFLX-0.8% sono una sorpresa relativa, motivo per cui non credo che le statistiche diventeranno negative per un altro giorno.

Diamo un'occhiata a questi risultati:

  • EPS: 3 ,20dollari contro i 2,94 dollari per azione previsti.
  • Ricavi: 7 ,97 miliardi didollari contro gli 8,035 miliardi previsti.
  • Abbonati globali a pagamento: perdita di 970.000 abbonati a fronte di una perdita prevista di 2 milioni di abbonati.

Le azioni di Netflix sono salite ieri dopo che la società ha dichiarato di aver perso meno abbonati del previsto nel secondo trimestre. Credo che per questi risultati si possa ringraziare la serie più popolare dell'azienda che ha debuttato quest'anno.

Le azioni di $NFLX-0.8% stanno perdendo poco più del 70% sul suo ATH finora. In realtà non è una sorpresa 👉 I risultati hanno mostrato chiaramente che Netflix continua ad affrontare sfide significative. Il pioniere dello streaming ha perso un totale di 3 milioni di abbonati durante la prima metà dell'anno nei suoi due maggiori mercati, Stati Uniti/Canada ed Europa, che rappresentano i tre quarti del fatturato dell'azienda.

Cosa c'è dopo?

Netflix prevede di aggiungere 1 milione di nuovi abbonati netti nel terzo trimestre, ben al di sotto dei 2,3 milioni previsti da Wall Street. Tuttavia, non mi sembra un compito facile. Se dovessi concentrarmi sulle serie di culto dell'azienda, il meglio è già alle spalle, con altri sequel previsti tra un anno o più.

Nella sua lettera trimestrale agli azionisti di martedì, Netflix ha messo in risalto il cosiddetto modello di binge release che ha promosso per le serie TV, sostenendo che l'attenzione alla scelta e al controllo dei membri riguarda tutti gli aspetti della sua strategia e crea quello che riteniamo essere un significativo vantaggio commerciale a lungo termine.

Nel farlo, Netflix ci ha indirizzato verso la sua collaborazione con Microsoft per migliorare il targeting e gli annunci pubblicitari dell'azienda. Non si conoscono ancora molte notizie sulla collaborazione, ma è già sicuro che in futuro si prospetta una piattaforma con più tipi di abbonamento (con e senza pubblicità) e, infine, un possibile miglioramento della monetizzazione per il circuito di condivisione degli account, dove l'azienda è stata in ritardo e poco performante.

  • $NFLX-0.8% ha inoltre dichiarato di voler presentare il suo livello più economico con supporto pubblicitario all'inizio del 2023.

Dichiarazione dell'azienda:

"Probabilmente inizieremo in diversi mercati dove la spesa pubblicitaria è significativa. Come per la maggior parte delle nostre nuove iniziative, la nostra intenzione è di lanciarla, ascoltare e imparare, e iterare rapidamente per migliorare l'offerta. Quindi la nostra attività pubblicitaria tra qualche anno avrà probabilmente un aspetto molto diverso da quello attuale".

  • Parole piuttosto audaci, ma forse necessarie per gli azionisti che non sanno quale sarà il futuro di una società che sta perdendo più del 70% sul suo ATH.

Da cosa ci mette in guardia l'azienda?

L'azienda ha messo in guardia dall'impatto del rafforzamento del dollaro USA sui suoi ricavi internazionali, che rappresentano il 60% del suo fatturato. L'aumento del dollaro avviene in un momento in cui la Federal Reserve sta aumentando i tassi di interesse per combattere quarant'anni di inflazione negli Stati Uniti.

Lo scorso trimestre, Netflix ha affrontato il problema del rallentamento della crescita dei ricavi, che ha dichiarato essere il risultato della concorrenza, della condivisione degli account e di altri fattori come la lenta crescita economica e la guerra in Ucraina.

Allo stesso tempo, l'azienda non è molto confortata: " Abbiamo avuto più tempo per capire questi problemi e come affrontarli al meglio", ha dichiarato l'azienda.

Domande per i lettori:

  • Pensa che forse tra due anni vedremo un Netflix in una forma completamente diversa? Più tipi di abbonamenti, una migliore monetizzazione della condivisione degli account, aggiunte di pubblicità e forse finalmente numeri positivi in termini di crescita degli abbonati?
  • Può $NFLX-0.8% resistere e continuare a sfidare la forte concorrenza che in molti casi offre condizioni migliori e contenuti più efficienti dal punto di vista finanziario?
  • State investendo in Netflix? Siamo all'inizio di una potenziale inversione di tendenza? Netflix potrà mai guardare al suo ATH di 690 dollari per azione?

Si noti che questa non è una consulenza finanziaria. Ogni investimento deve essere sottoposto a un'analisi approfondita.


No comments yet
Timeline Tracker Overview