I miliardari hanno acquistato Upstart e altri 2 titoli growth con uno sconto superiore all'80%.

I mercati sono forse ancora più incerti dello scorso trimestre. Quindi, nonostante i massicci ribassi che accompagnano i titoli growth, ci sono acquisti da parte di miliardari che vedono opportunità in questi titoli growth. Tutti e tre i titoli possono ora essere acquistati con forti sconti, per cui è lecito chiedersi se i miliardari abbiano già toccato il fondo o se abbiano sbagliato del tutto. Di quali aziende si tratta?

Upstart è scesa di ben il 94%, ha le carte in regola per tornare al punto di partenza?

Mi baso sul rapporto 13F che tutti i gestori di investimenti istituzionali con più di 100 milioni di dollari in gestione sono tenuti a presentare. Il rapporto più recente si riferisce al secondo trimestre di quest'anno, quindi possiamo vedere insieme come questa scommessa sui titoli di crescita rischiosi abbia dato i suoi frutti finora.

1. Shopify $SHOP+1.1%

Jamie Simons di Renaissence Technologies ha aperto una posizione in Shopify, acquistando circa 14 milioni di azioni. Shopify ha raggiunto il suo massimo di 176 dollari per azione lo scorso novembre, per poi vedere il prezzo delle azioni del rivenditore di e-commerce scendere di oltre l '82% da allora. Si tratta di un calo piuttosto discreto.

Nel lungo periodo, l'investimento di Simons potrebbe avere senso, ma in ogni caso mi aspetto che quest'anno ci siano ancora più cali legati alla volatilità del mercato. Shopify si colloca nello stesso segmento di Amazon, che è il re non solo di questo settore. La concorrenza per SHOP è quindi enorme e agguerrita.

Dando una rapida occhiata ai dati finanziari e alla crescita su base annua di ciascuna metrica, possiamo notare la tendenza alla crescita dei ricavi, dell'utile lordo e del reddito operativo, che è in attivo dal 2020. L'utile netto è diventato positivo solo nel 2020 ed è stato addirittura nove volte più grande nel 2021, cosa che prenderei con un po' di pepe per vedere se la crescita di questa metrica continua o meno.

Fonte.

2. StoneCo $STNE+2.4%

StoneCo è un'azienda brasiliana che fornisce ai commercianti soluzioni tecnologiche finanziarie per l'e-commerce nei negozi, ma anche online. Le azioni di questa società sono state acquistate in gran parte da Steven Cohen e dal suo fondo Point72 Asset Management, che è diventato il nono maggiore investitore di StoneCo in assoluto. Il fondo ha aumentato subito la sua partecipazione del 128%, come si può vedere nella schermata sottostante.

Fonte.

StoneCo è scesa dell '83% dai massimi di un anno di 51,8 dollari per azione e ora è quotata 8,9 dollari. Si tratta già di un ribasso discreto che potrebbe sembrare allettante per aprire una posizione.

Come guadagna l'azienda? Il loro reddito principale è costituito dalle commissioni per i loro servizi, che comprendono l'elaborazione dei pagamenti delle transazioni, i finanziamenti prepagati, gli abbonamenti e il noleggio delle apparecchiature. Si rivolgono principalmente alle piccole e medie imprese. L'aspetto negativo dell'azienda è che tutti i ricavi sono generati esclusivamente in Brasile, quindi qualsiasi problema economico o politico può colpirla pesantemente.

3. Upstart Holdings $UPST+3.3%

Phillip Lafont di Coatue Management ha aperto una posizione in Upstart per un valore di 2,36 milioni di azioni, facendo entrare Upstart nella top 30 delle sue maggiori partecipazioni.

Fonte.

Il titolo Upstart ha avuto l'anno peggiore tra i 3 titoli selezionati oggi. Dai massimi annuali di 401,49 dollari, il titolo è crollato a 24,92 dollari, con un calo del 94%. Credo che il grafico dica tutto. Se il titolo dovesse raggiungere i massimi storici, dovrebbe ottenere un guadagno del 1504%, come ho scritto in un breve post il mese scorso: La vostra posizione scende del 90%, ma per tornare al prezzo iniziale deve ottenere una crescita del 1000%. Siete consapevoli di questo.

Upstart ha probabilmente il fossato più interessante del trio attuale, a mio parere. Gestisce una piattaforma di prestiti con intelligenza artificiale basata sul cloud. Questa piattaforma calcola la domanda di prestiti da parte dei consumatori e la collega a una rete di partner bancari che utilizzano l'intelligenza artificiale.

L'azienda ha avuto un trimestre negativo e si prevede che il terzo trimestre sarà ancora peggiore. In ogni caso, ciò può essere attribuito all'umore generale e allo stato dei mercati, che sono stati e continueranno a essere molto volatili. Ci sono ragioni per pensare che il prezzo delle azioni abbia subito un'eccessiva reazione da parte del mercato e che i fondamentali non si siano deteriorati in alcun modo.

Io stesso non ho investito nella società e non lo farò per ora, e mi aspetto ulteriori perdite in autunno. In ogni caso, la loro attività è interessante e la terrò sicuramente d'occhio. Forse prima o poi mi addentrerò in un'analisi più approfondita, che condividerò con voi qui.

Avete investito in una di queste aziende? Oppure investire in questi prodotti è troppo rischioso per voi e preferite tenervi alla larga?

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Hai un account? Poi accedi , o creane uno nuovo.

No comments yet
Timeline Tracker Overview