L'elenco completo dei pronostici di Michael Burry. Ha finalmente avuto il suo supercrash?

Michael Burry è senza dubbio una delle figure più famose di Wall Street. È stato la voce più forte a prevedere il gigantesco crollo del 2008. E ha fatto una fortuna incredibile. C'è anche un film sul suo viaggio e sulle sue previsioni, intitolato "The Big Short", che immagino tutti qui conoscano. Il film gli valse un'enorme popolarità e le sue opinioni cominciarono ad avere un peso ancora maggiore, soprattutto tra i rivenditori. E ora ci perseguita di nuovo con le sue previsioni. Ci riuscirà?

Michael Burry mette di nuovo in guardia

Il nome di Michael Burry ha acquisito notorietà soprattutto dopo la sua grande previsione del 2008. Il film che è stato realizzato sull'evento lo ha aiutato a uscire da Wall Street. Il pubblico e gli opinionisti continuano a divorare le sue dichiarazioni e le sue previsioni sul comportamento del mercato, che trova soprattutto nei numeri. Tuttavia, i suoi fan (e soprattutto i suoi detrattori) cominciano a pensare che egli stia traendo profitto solo dal suo nome e dal suo unico evento di successo, che è stato, ovviamente, il 2008. Non voglio assolutamente sminuire le qualità e le competenze di Michael Burry; dopo tutto, ha guadagnato milioni di dollari con le sue previsioni, il che testimonia la sua conoscenza.

Tuttavia, mi permetto di fare uno spaccato delle sue previsioni sul prossimo crollo gigante, che ha pubblicato negli ultimi anni. Riuscirà a vedere il suo supercrash - o MOAC (Mother of all crashes), come lui chiama questo fenomeno?

La storia delle previsioni di Burry

2008

Andiamo in ordine storico. Pertanto, dobbiamo iniziare soprattutto con la sua previsione del cosiddetto "crollo del mercato immobiliare". Ovvero il grande crollo dei mutui del 2008 circa. Come ho accennato (e come tutti sappiamo), questa previsione gli fruttò un'enorme fortuna e lo portò alla ribalta come un brillante indovino che aveva visto qualcosa che altri avevano deliberatamente o erroneamente trascurato. L'importo esatto non è noto, ma le stime su Internet parlano di 200-400 milioni di dollari, con altri 700 milioni per i clienti del suo fondo. Cioè per coloro che non hanno pensato che fosse pazzo e non hanno ritirato i loro soldi.

Qui Burry spiega il suo processo di pensiero durante la crisi.

https://www.youtube.com/watch?v=mjt0cQrHwRw&t=209s

La crisi del 2008 ha causato, ad esempio, un ingranaggio ben visibile nel grafico del SAP500.

2015

Spostiamoci un po' nel passato recente. Michael Burry è diventato un nome familiare e le sue opinioni vengono divorate da milioni di persone attraverso i media. Anche se a volte è un po' difficile decifrare ciò che intendeva dire con il suo post, soprattutto su Twitter.

Il nome di Burry inonda i testi dei giornali economici e dei siti web. Ho trovato questo articolo del 2015, ad esempio, il cui titolo dice tutto: L'indovino del crollo immobiliare vede "terribili tensioni" nell'economia

Michael Burry, immortalato in "The Big Short", in una recente intervista si è mostrato terribilmente ottimista sulle prospettive economiche dell'America.

Cioè un articolo che dimostra che Burry non è del tutto entusiasta dello stato dell'economia americana. Quindi si aspettava altri grossi problemi per l'economia, che però non si sono materializzati. È vero, tuttavia, che cita, ad esempio, il denaro facile della Fed, che in seguito si è rivelato un problema relativamente grande. Ma è quello che ha visto un numero significativo di esperti.

2017

Michael Burry prevede un imminente crollo del mercato azionario

Questo è il titolo di un articolo del 2017. Il primo paragrafo appare subito piuttosto drastico.

Le previsioni di Michael Burry per il 2017 sono piuttosto sgradevoli. Purtroppo potrebbero anche avere ragione, perché gli eventi mondiali sembrano andare esattamente nella direzione prevista da Burry, che gestisce Scion Asset Management, LLC, secondo il quale possiamo aspettarci presto un crollo finanziario globale e la terza guerra mondiale.

Non abbiamo ancora assistito a un crollo economico globale o alla terza guerra mondiale. Anche se, con una certa inclinazione dell'occhio, si potrebbe dire che l'aveva previsto con cinque anni di anticipo. Quest'anno potremmo essere molto lontani da questo risultato. Ma non credo che quando fece quella previsione pensasse alla situazione in cui ci troviamo ora.

Ma il legame tra la maggior parte delle sue previsioni è costituito da alcuni punti che avevano senso in passato e hanno ancora senso oggi. Per esempio, che a suo dire i mercati stanno crescendo in modo del tutto "insensato". Non stanno crescendo come la logica e gli indicatori suggeriscono. È solo che sono in crescita da così tanto tempo che sembra quasi che "non sia un bug, ma una caratteristica". Naturalmente, solo il tempo potrà dirlo.

2019

Michael Burry di "The Big Short" dice di aver trovato la prossima bolla di mercato

Cosa ha trovato Burry questa volta? Una bolla? Come se l'avessi mai sentita prima...

Gli investimenti passivi come i fondi indicizzati e i fondi negoziati in borsa stanno gonfiando i prezzi delle azioni e delle obbligazioni in modo simile a quanto fecero le obbligazioni di debito collateralizzate per i mutui subprime più di 10 anni fa, ha dichiarato Burry a Bloomberg News in una e-mail. Quando i massicci afflussi verso i veicoli passivi si invertiranno, "sarà un brutto colpo", ha detto.

In questo caso, quindi, indica la vendita al dettaglio come colpevole del prossimo crollo, investendo in modo sconsiderato in veicoli passivi che favoriscono la crescita di tutto. Continua:

"Come la maggior parte delle bolle, più a lungo si protrae, peggiore sarà il crollo". Burry ha detto. "Questo è molto simile alla bolla dei CDO sintetici garantiti da attività prima della Grande Crisi Finanziaria, in quanto la determinazione dei prezzi in quel mercato non è stata fatta da analisi fondamentali a livello di titoli, ma da massicci flussi di capitale basati su modelli di rischio approvati dai Nobel che si sono rivelati non veritieri".

Ancora una volta, paragona il prossimo crollo a quello del 2008.

2021

Covid ha più o meno esagerato, l'economia comincia a riprendersi e Burry avverte che il peggio deve ancora venire. Ebbene, ancora una volta ha fallito completamente. L'investitore di "Big Short" lancia un allarme terribile per l'economia, paragonando lo stato del mercato a quello precedente al 1929 e ai crolli delle dot-com

2022

Comprensibilmente, la situazione che si è venuta a creare dall'inizio di quest'anno gioca a favore di Burry, in quanto la crisi sembra essere davvero arrivata. L'investitore di "Big Short" Michael Burry avverte che le azioni crolleranno e che i rialzi non dureranno. Ecco una carrellata dei suoi recenti tweet e del loro significato.

È un dato di fatto che Burry aveva avvertito di questo crollo già nell'estate dell'anno scorso. L'ha definito il suo iconico MOAC, la madre di tutti gli incidenti. In effetti, poi è arrivata una delle più brutali sconfitte degli ultimi anni. Come se questo non bastasse per Burry. Per tutta la primavera e negli ultimi mesi ha spinto al massimo, sostenendo che il peggio deve ancora venire. Ma non può togliersi dalla testa il fatto che questa volta potrebbe averci azzeccato.

Non sto assolutamente dicendo che considero Burry (come molte altre persone) un pazzo profeta. A volte si ha davvero l'impressione che quando qualcuno continua a prevedere una crisi, prima o poi ci azzecca. Ma le sue previsioni tendono a basarsi su argomenti e numeri davvero validi che potrebbero indicare un crollo. Ma forse la comunicazione di Burry è un po' mal percepita, e può davvero apparire come un "schianto qui, schianto là, un giorno ci riuscirò".

Consiglio vivamente di seguire il suo feed su Twitter, che con un po' di pazienza può fornire ai lettori spunti e informazioni davvero interessanti. Va solo presa con le molle.

https://mobile.twitter.com/michaeljburry

Naturalmente cancella i suoi tweet, quindi gli altri account che seguono le sue azioni fungono da archivio:

https://twitter.com/burryarchive

Infine, aggiungo un bel video esplicativo che descrive le azioni di Burry durante gli anni della crisi dei mutui.

https://www.youtube.com/watch?v=qL-CZWc3RME

Se vi piacciono i miei articoli e i miei post, sentitevi liberi di seguirmi. Grazie! 🔥

Disclaimer: questa non è in alcun modo una raccomandazione di investimento. Si tratta di una sintesi e di un'analisi puramente mia, basata su dati provenienti da Internet e su alcune altre analisi. Investire nei mercati finanziari è rischioso e ognuno dovrebbe investire in base alle proprie decisioni. Sono solo un dilettante che condivide le proprie opinioni.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Hai un account? Poi accedi , o creane uno nuovo.

No comments yet
Timeline Tracker Overview