ČEZ sta affrontando una valanga di problemi. Che effetto avrà sulla società più importante della Borsa di Praga, da cui…

La Borsa di Praga contiene diversi titoli che potrebbero e dovrebbero interessarci. Ma se ce n'è uno che spicca su tutti gli altri, è CEZ. Inoltre, gli eventi di quest'anno l'hanno portato in cima alla classifica dei titoli e delle società più citati nel nostro Paese. Il gigante rimane al centro dell'attenzione di fan e detrattori. Tuttavia, vorrei concentrare l'articolo di oggi sui problemi che il fornitore di energia deve affrontare.

CEZ è una delle aziende più importanti del nostro Paese. Fonte

Negli ultimi anni il gigante ceco dell'energia è stato nel mirino degli investitori soprattutto per i suoi ottimi risultati e per il suo dividendo. Tuttavia, il proprietario di maggioranza è lo Stato, il che rappresenta una spina nel fianco per molte persone che hanno chiesto a gran voce di utilizzare il potere dell'azienda per aiutare i cittadini e risolvere la crisi energetica. E questo è ciò che lo Stato ha deciso di fare.

Gli utili storici della società, superiori agli standard, porteranno anche un dividendo superiore agli standard. Dovrebbe ricevere una somma di circa 35 miliardi. Questo dovrebbe coprire una parte significativa dei 66 miliardi accantonati per aiutare le famiglie a combattere i prezzi elevati dell'energia.

Secondo i dati disponibili su Internet, il dividendo di quest'anno dovrebbe ammontare a 48 CZK per azione.

Lo storico dei dividendi di CEZ e le stime per i prossimi anni. Fonte.

Per i prossimi anni, le stime prevedono una crescita ancora più rapida. Per il 2023 è di 71 CZK e per il 2024 di 103 CZK. Le speculazioni si sono moltiplicate, soprattutto per quanto riguarda l'ammontare del dividendo di quest'anno, che secondo alcune voci potrebbe essere più alto visti gli ottimi risultati e il basso indebitamento.

L'aumento del prezzo delle azioni è in linea con i risultati della società e con la domanda di investimenti nel gigante dell'energia. Fonte.

Anche la remunerazione del consiglio di amministrazione dell'azienda è stata oggetto di critiche. Tutti gli otto membri si sono spartiti 135 milioni di corone. I bonus vengono erogati in base al raggiungimento di indicatori di performance. Tutti i membri hanno diritto all'indennità per l'anno trascorso, come deciso dal Consiglio di sorveglianza. Su questo tema si è scatenata una battaglia politica tra il primo ministro Petr Fiala e l'ex primo ministro Andrej Babiš.

Nazionalizzazione?

La pressione su CEZ è grande. Comprensibilmente, il gigante dell'energia è praticamente sul banco degli imputati nella crisi energetica. In effetti, sono iniziate a emergere idee secondo cui, per risolvere la crisi e mitigare l'impatto del costo dell'energia, potrebbe essere possibile nazionalizzare completamente la CEZ. Un ostacolo importante sarebbe rappresentato dal fatto che lo Stato dovrebbe pagare un premio elevato agli azionisti di minoranza.

Inoltre, se si verificasse un'acquisizione al 100% da parte dello Stato, sorgerebbero diversi altri problemi. In particolare, se i prezzi dell'energia venissero limitati, l'azienda si troverebbe presto a corto di fondi e il finanziamento di nuove unità nucleari, ad esempio, si fermerebbe.

Limitare i prezzi dell'energia

Probabilmente l'argomento più ricorrente nelle ultime settimane è stato il possibile tetto massimo e la regolamentazione dei prezzi dell'energia, che si sarebbero fermati a 7-8 CZK/kWh. Il prezzo medio dello scorso anno è stato di 5,80 CZK/kWh.

Anche a livello europeo si dovrebbe introdurre un tetto massimo ai prezzi. Soprattutto per le FER. Si tratta di fonti che costituiscono una parte significativa del mix energetico di CEZ. A quanto pare, si sta discutendo di un tetto massimo di prezzo di 200 euro/MWh. Secondo Jan Raška di Fio banka, questo indicherebbe che CEZ venderà la sua energia elettrica a un prezzo di circa 130 euro/MWh il prossimo anno .

Imposta sulle plusvalenze

La cosiddetta tassa settoriale ha iniziato a comparire spesso sui media negli ultimi tempi. Molti Stati membri hanno già introdotto la tassa e anche la Repubblica Ceca la sta valutando. Il problema è la definizione stessa di profitti non guadagnati. È anche un po' un eufemismo per il mercato dei capitali ceco.

Tuttavia, secondo le ultime informazioni, l'imposta sulle plusvalenze potrebbe non essere introdotta. Come descrive Lukáš Kovanda nel suo articolo.

Spiegazione della vincita qui:

https://www.youtube.com/watch?v=7jFd75_r2_k

Quale pensa sia il problema più grande che CEZ sta affrontando attualmente? Me ne sono perso qualcuno? E state investendo in questa società energetica nonostante i numerosi fattori sfavorevoli?

Se vi piacciono i miei articoli e i miei post, sentitevi liberi di seguirmi. Grazie! 🔥

Disclaimer: questa non è in alcun modo una raccomandazione di investimento. Si tratta di una sintesi e di un'analisi puramente mia, basata su dati provenienti da Internet e su alcune altre analisi. Investire nei mercati finanziari è rischioso e ognuno dovrebbe investire in base alle proprie decisioni. Sono solo un dilettante che condivide le proprie opinioni.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Hai un account? Poi accedi , o creane uno nuovo.

No comments yet
Timeline Tracker Overview