Daniel Gladiš: Vediamo le maggiori opportunità in Nord America, dove un produttore di petrolio sottovalutato ha…

La scorsa settimana l'attenzione si è concentrata soprattutto sulla Federal Reserve, che ha aumentato nuovamente i tassi di interesse di 75 punti base. L'attuale contesto inflazionistico forse non conosce fine agli occhi degli investitori, il che sembra uno scenario possibile almeno per i prossimi mesi. Per analizzare questo tema, ovvero le prossime prospettive, le opportunità del mercato azionario e dove parcheggiare il proprio denaro in questo momento, ho contattato il noto investitore ceco Daniel Gladiš.

Daniel Gladiš

Chi è Daniel Gladiš?

Daniel Gladiš è il cofondatore del fondo di investimento Vltava Fund, che ha fondato nel 2004 e di cui è tuttora amministratore. Vltava Fund è un fondo d'investimento di investitori qualificati orientato al valore. Daniel Gladiš è (tra l'altro) anche autore di interessanti libri sugli investimenti (ad esempio, Learn to Invest e Stock Investing).

Nel corso di quest'anno, mi sono spesso chiesto quando gli investitori della nostra comunità abbiano effettivamente iniziato a investire. È emerso che abbiamo un numero enorme di neofiti e di investitori che hanno iniziato a investire da poco tempo (diciamo da qualche mese a qualche anno). Per molti di loro è sicuramente un pessimo momento per iniziare, poiché nessuno studioso è caduto dal cielo e in molti casi hanno iniziato a investire al picco durante l'era di Covid o quest'anno, quando i mercati azionari sono universalmente in ribasso. La mia prima domanda è quindi rivolta a questa categoria di investitori che stanno attraversando il loro primo periodo di difficoltà e vedono perdite nel loro portafoglio.

Cosa consiglierebbe a questi investitori in questo periodo difficile? Avete qualche consiglio specifico?

Se vogliono continuare a investire, è bene non scoraggiarsi. Nessuno ha imparato dal paradiso e ogni battuta d'arresto può essere utilizzata per andare avanti. D'altra parte, è bene ricordare che il mercato azionario non è un luogo in cui si può diventare ricchi facilmente e senza lavorare. È un luogo in cui si può investire denaro in azioni di singole società nel lungo periodo e beneficiare dei risultati della loro attività. Quindi consiglierei prima di tutto di leggere, poi di riflettere a lungo e solo in seguito di investire. Procedete lentamente, occupatevi solo delle cose che ritenete di capire e assicuratevi costantemente che ciò che pagate (prezzo) sia molto meno di ciò che ricevete in cambio (valore).

Detto questo, mi viene in mente anche un'altra domanda: nel periodo attuale, dove consiglieresti ai neofiti o alle persone normali che non vogliono che i loro soldi vengano divorati dall'inflazione sul loro conto corrente?

L'ambiente in cui viviamo e probabilmente vivremo per molto tempo, un ambiente di tassi reali negativi, esclude sostanzialmente sia la liquidità che le attività di debito dalla gamma di investimenti appropriati. Gli investimenti dovrebbero quindi essere indirizzati principalmente verso attività azionarie (azioni di società, immobili). C'è una maggiore probabilità che il rendimento di questi investimenti compensi la perdita di valore del denaro causata dall'inflazione.

Qualche giorno fa ci sono stati presentati gli ultimi dati relativi all'IPP e all'IPC degli Stati Uniti, che non hanno certo entusiasmato. Tutti stanno affrontando la questione: Quando la Fed sarà in grado di tenere sotto controllo l'inflazione e, con essa, cosa potremmo aspettarci per il resto dell'anno sui mercati azionari? Circolano una miriade di informazioni e opinioni in cui molti economisti e analisti non riescono a mettersi d'accordo sulle prossime prospettive, ovviamente lo capisco, ma molte opinioni sono divergenti all'estremo. Ad esempio, per l'indice S&P500, Bank of America vede valori di circa 3.600 punti alla fine dell'anno, mentre JPMorgan, ad esempio, prevede valori di circa 4.800 punti. Si tratta di una differenza incredibilmente grande. A quale scenario siete più inclini?

Non ho un'opinione sui mercati azionari per il resto dell'anno, e non passo il tempo a cercare di formularne una. Quando scelgo gli investimenti, cerco di guardare ben oltre l'orizzonte degli eventi attuali, il cui significato gioca quindi solo un ruolo marginale nelle mie considerazioni.

Dove vede attualmente le maggiori opportunità in termini di investimenti (America, Europa, Cina)? Potrebbe anche dirci dove percepisce attualmente il rischio minore? Se si fa un rapido esame di ciò che sta accadendo attualmente negli Stati Uniti, in Europa e in Cina, non sembra un ambiente ideale, soprattutto se mi rivolgo ancora una volta all'investitore inesperto che potrebbe essere molto preoccupato quando guarda all'inflazione, alla crisi energetica, ai mercati immobiliari e a una serie di altri eventi.

I vincitori a lungo termine saranno i Paesi (e le aziende) che avranno accesso all'energia a basso costo. È per questo che la maggior parte del nostro portafoglio si trova in Nord America, dove vediamo anche le maggiori opportunità. Ma c'è molto anche nel Regno Unito, per esempio, e anche il mercato giapponese nel suo complesso è economico.

Fonte.

Infine, vorrei chiederle quali azioni ha inserito di recente nel suo portafoglio (e le ragioni che l'hanno spinta a farlo).

Cenovus Energy $CVE+0.1% è stato l'ultimo titolo che abbiamo aggiunto al portafoglio nel corso dell'anno. Si tratta di uno dei maggiori produttori di petrolio del Canada e, a nostro avviso, il mercato sta sottovalutando il livello dei prezzi del petrolio nel lungo periodo. Questo rende il titolo Cenovus molto interessante ai nostri occhi.

Conclusione

Sono lieto che il signor Gladish abbia dedicato del tempo a darmi le sue opinioni, poiché si tratta di un altro investitore che stimo e ricordo anche quando, agli inizi, leggevo i suoi libri sugli investimenti. Mi piace il fatto che riconosca i classici collaudati, ossia che l'investitore non deve scoraggiarsi e deve anche prestare attenzione alla formazione, che è essenziale prima del punto finale, ossia l'investimento definitivo. Sono rimasto piuttosto sorpreso dall'attenzione e dalla visione delle opportunità di investimento nel Regno Unito, dove non ho mai investito personalmente.

Approfondimenti top:

  1. Muovetevi lentamente, entrate solo nelle cose che ritenete di capire e assicuratevi costantemente che ciò che pagate (prezzo) sia molto meno di ciò che ottenete in cambio (valore).
  2. I vincitori a lungo termine saranno i Paesi (e le aziende) che avranno accesso all'energia a basso costo.
  3. A nostro avviso, il mercato sta sottovalutando Cenovus Energy, uno dei maggiori produttori di petrolio del Canada.

Per altri articoli e informazioni interessanti, tenete d'occhio Bulios e, naturalmente, Daniel Gladish, che ha contribuito con il suo punto di vista.

Si noti che questa non è una consulenza finanziaria. Ogni investimento deve essere sottoposto a un'analisi approfondita.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Hai un account? Poi accedi , o creane uno nuovo.

No comments yet
Timeline Tracker Overview