Daniel Gladiš: Sono d'accordo con Buffett, non si può investire in criptovalute, è solo gioco d'azzardo.

In un'intervista esclusiva con Daniel Gladiš, discutiamo degli ultimi argomenti di investimento, tra cui la sua opinione sulle criptovalute, il suo punto di vista su Berkshire Hathaway e i suoi ultimi acquisti e molto altro ancora.

Daniel Gladiš è il cofondatore del fondo di investimento Vltava Fund, che ha fondato nel 2004 e di cui è tuttora amministratore. Vltava Fund è un fondo d'investimento di investitori qualificati orientato al valore.

Oggi analizziamo insieme i meriti del conglomerato di Warren Buffett, in cui investe anche il Fondo Moldava. Oggi scopriremo perché è così e perché Berkshire è uno dei migliori titoli di sempre. Spero che l'intervista vi piaccia 👇

Ho visto che lei scrive e cita spesso Warren Buffett e Berkshire Hathaway.

Sostenete un approccio/strategia d'investimento simile a quello riconosciuto da Warren Buffett? In cosa consiste nello specifico il value investing?
Cerchiamo di pensare e di approcciare gli investimenti in modo simile a Warren Buffett. Anche se sono consapevole che, a causa degli importi che Buffett deve gestire alla Berkshire, ha le mani piuttosto legate e le sue opzioni di investimento sono piuttosto limitate. Mi chiedo come Buffett investirebbe con importi molto inferiori. Penso che sarebbe molto più attivo e avventuroso di come investe all'interno della Berkshire. Dice che se avesse un portafoglio di appena un milione di dollari, è sicuro che guadagnerebbe il 60% all'anno. È di un livello completamente diverso, ma è anche una grande risorsa per imparare. Cosa rende valido il value investing? Il value investing dovrebbe basarsi sul tentativo di acquistare attività a un prezzo inferiore al loro valore. Qualsiasi altro approccio non ha praticamente senso. Si tratta quindi di confrontare il prezzo e il valore, e in linea di principio tutti gli investimenti dovrebbero essere value investing.

Ho anche visto che avete in portafoglio azioni Berkshire nel Fondo Vltava. Può dirci quanto è grande questa posizione? Da quando in qua lo costruisci/aggiungi continuamente?
Abbiamo avuto Berkshire in portafoglio per circa 11 anni. È anche la nostra posizione più importante da molto tempo. Occupa circa il 18% del portafoglio. Il vantaggio dell'investimento attivo è che se si conosce un'azione nei dettagli e ci si aspetta che renda più del mercato e con meno rischi rispetto al mercato nel suo complesso, si può esprimere questo atteggiamento con un investimento concentrato di grandi dimensioni. Finora, noi e i nostri azionisti ne siamo molto soddisfatti. Il titolo è cresciuto di oltre 4 volte durante il nostro periodo di possesso, eppure oggi è a
buon mercato come lo era all'inizio
.
C'è un altro aspetto interessante del Berkshire. Si tratta di una delle più grandi aziende al mondo, forse il titolo più redditizio in assoluto nel lungo periodo, eppure un gran numero di investitori professionali non la conosce quasi per niente o ha idee completamente distorte al riguardo. Lo trovo incomprensibile. Ogni investitore serio dovrebbe far analizzare questa società in ogni dettaglio. Non perché vogliano necessariamente acquistarlo, ma perché vogliono sapere quali sono i suoi risultati a lungo termine e la sua unicità. Mi sembra abbastanza ovvio, eppure non succede spesso.

Cosa c'è di interessante nel conglomerato di Warren Buffett? Ritiene che la Berkshire sia una scelta migliore rispetto a un indice (ad esempio, lo S&P 500) in termini di investimenti?
Ho registrato per la prima volta il nome di Warren Buffett all'inizio degli anni '90 al museo delle cere Madame Tussauds di Londra. C'era un suo manichino con la scritta "Warren Buffett - investitore". Ma all'epoca non significava molto per me, perché ero uno studente ed era appena finita la rivoluzione. Ricordo piuttosto che mi colpì il fatto che avesse questi strani occhiali grandi, quasi come Elton John. Ho acquistato le azioni Berkshire per la prima volta nel 1995. A quel punto ne sentivo già parlare dai nostri clienti americani. Se dovessi descrivere Berkshire oggi, si tratta di un modello di business unico, senza precedenti al mondo, e allo stesso tempo di una società che ha un'allocazione del capitale esemplare. Se dovessi scegliere tra un investimento a lungo termine nella Berkshire o nell'S&P 500, non esiterei un secondo. Berkshire, a nostro avviso, presenta una combinazione incomparabilmente migliore di rendimento atteso e rischio. È molto probabile che la sua storica sovraperformance rispetto all'indice continui a lungo.

Rimanendo in tema di Berkshire, sono certo che avrete notato che nel deposito 13F ci sono nuovi pezzi nel loro portafoglio. La sorpresa più grande sarà probabilmente TSMC - è una sorpresa per lei? Pensi che sia stato un acquisto di Warren Buffett?
Quest'anno Buffett è stato un acquirente molto attivo. Nei primi 9 mesi dell'anno ha acquistato azioni per oltre 50 miliardi di dollari. I suoi maggiori investimenti di quest'anno sono le azioni delle società minerarie Occidental Petroleum e Chevron. Insieme, costituiscono la seconda posizione più grande nel portafoglio di investimenti della Berkshire, dopo le azioni Apple, ed è un segnale piuttosto forte di ciò che Buffett pensa dei futuri prezzi del petrolio. Nell'ultimo trimestre, il pubblico è stato probabilmente più sorpreso dall'investimento nella già citata TSMC. Non è un grande investimento
, ma è comunque sorprendente. Non tanto perché si tratta di un settore tecnologico. Credo che Buffett lo capisca molto bene, nonostante quello che dice di sé. Piuttosto, mi sorprende che Buffett consideri accettabile il "rischio Cina" associato a un investimento nel TSMS di Taiwan. Considero TSMC un suo investimento.

Direbbe che si tratta di un investimento ad alto rischio (TSMC)? In fondo, al momento è "tranquillo", ma c'è ancora un rischio di conflitto con la Cina. Includerebbe anche TSMC nel suo portafoglio alle condizioni attuali (rischio, prezzo, potenziale)?
TSMC è chiaramente una grande azienda e il suo calo di prezzo di quest'anno l'ha resa interessante anche dal punto di vista del prezzo. Non credo che ci siano molti dubbi al riguardo. Dopo tutto, siamo più cauti riguardo a un potenziale conflitto con la Cina. Anche all'interno di Berkshire, il rischio Cina che stiamo assumendo non sarà così forte, dato che il titolo TSMS rappresenta solo lo 0,5% circa del patrimonio di Berkshire.

Per la seconda parte dell'intervista, rimando a una sua dichiarazione su Twitter in cui scrive:

Quasi esattamente 2 anni fa ho messo in guardia sulle azioni $ZM nei miei scritti e nei miei commenti. Valeva 400 dollari. Mi sono preso la colpa di non capire le piattaforme e le attività "su abbonamento". Ora quelle azioni valgono 75.

Come ha capito allora che Zoom era in qualche modo valutato in modo ridicolo e che era destinato a un profondo ribasso? Si aspetta la completa scomparsa dell'azienda?
Il motivo principale è la valutazione delle azioni di Zoom. Se non ricordo male, a metà degli anni '20 Zoom aveva una capitalizzazione di mercato superiore a quella di Exxon. Non aveva senso. Zoom ha un bel prodotto, lo uso spesso anch'io, ma questo non significa che non sia importante il valore delle azioni. Due anni fa c'erano molti titoli simili, follemente sopravvalutati, in determinati segmenti di mercato. Oggi, molti di loro sono scesi del 50, 60, 70, 80 per cento o più, e per molti di loro la situazione è ancora probabilmente lontana dalla
fine
.
Lo scoppio della bolla tecnologica nella primavera del 2000 fornisce un buon esempio di ciò che possiamo aspettarci ora. Alcuni titoli preferiti della bolla tecnologica che ha raggiunto il suo apice due anni fa probabilmente svaniranno, altri avranno difficoltà a rimanere rilevanti e anche i migliori potrebbero impiegare molto tempo per portare i prezzi a nuovi massimi. Basta guardare Microsoft o Cisco e i loro prezzi dopo il
2000


.






Esiste una formula o una formula che si possa utilizzare per valutare qualcosa di simile per un altro titolo? In questo caso, quali sono i fattori e le tracce da tenere in considerazione?

La base della valutazione delle azioni è comune a tutte le aziende e a tutti i settori: il valore dell'azienda è pari al valore attuale di tutti i flussi di cassa futuri che gli azionisti possono portare a casa ogni anno senza che l'attività dell'azienda soffra nelle sue dimensioni e forme attuali. La valutazione delle azioni non è una scienza naturale e non si può dire cosa sia oggettivamente corretto e preciso. Si tratta sempre di stime sul futuro, di probabilità, e c'è sempre una certa dose di soggettività in tutto questo. Tuttavia, se un titolo è 5 volte o più costoso di quanto potrebbe essere giustificato anche con previsioni ottimistiche, non è necessaria un'analisi sofisticata. Nella maggior parte dei casi, un solo sguardo dovrebbe essere sufficiente.

A questo punto, avete un elenco di titoli per i quali avete un grande punto esclamativo e prevedete uno scenario simile a quello che si è verificato con Zoom?
Non lo facciamo. Piuttosto, cerchiamo di creare liste di titoli che vogliamo acquistare. Gli elenchi di titoli sopravvalutati non servono a nulla. Per una questione di principio, non siamo allo scoperto sul fondo.

L'ultima sezione si concentrerà sulle criptovalute - Qual è la sua opinione sulle criptovalute/Bitcoin in generale? Avete mai investito in criptovalute?
Non è possibile investire in criptovalute. Non si tratta di un investimento, ma di un bene speculativo. Sì, ho provato a speculare in bitcoin, non solo per parlare di qualcosa di cui non ho esperienza, ho guadagnato un po' di soldi, ma soprattutto per confermare quello che già sapevo prima. Che non volevo avere nulla a che fare con le criptovalute. Le criptovalute sono una questione del tutto marginale nei mercati finanziari, che a nostro avviso ha poca rilevanza per il futuro. La quantità di denaro che le persone hanno perso finora è enorme.

Perché, da profano, dovrei pensare di investire nelle criptovalute? Pensa che forse nei prossimi 30 anni gli investitori non avranno idea delle criptovalute?
Il termine investimento in criptovalute è un ossimoro. Si tratta di pura speculazione su un bene che non ha alcun valore intrinseco, non produce alcun flusso di cassa e si basa solo sul fatto che in seguito arriverà qualcun altro disposto a pagare di più per la stessa cosa. Questo non ha nulla a che vedere con gli investimenti. Chiunque voglia può fare ipotesi. Non c'è nulla di illegale o immorale nella speculazione in generale, ma non bisogna confonderla con l'investimento.

Per altri articoli e informazioni interessanti, tenete d'occhio Bulios e, naturalmente, Daniel Gladish che ha contribuito con il suo punto di vista.

Si noti che questa non è una consulenza finanziaria. Ogni investimento deve essere sottoposto a un'analisi approfondita.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Hai un account? Poi accedi , o creane uno nuovo.

No comments yet
Timeline Tracker Overview