Questi 2 titoli difensivi a dividendo vi aiuteranno a superare la recessione senza problemi

Se stiamo davvero affrontando un periodo difficile e siamo sull'orlo di una recessione, l'unico passo valido può essere quello di cercare un ritiro decente. Questo rifugio può essere rappresentato dai titoli difensivi a dividendo che, con i loro pagamenti regolari e sostenibili, possono aiutare molto gli investitori in questo periodo difficile.

Perché cercare i titoli a dividendo difensivi?

I titoli a dividendo possono essere una buona scelta durante una recessione per diversi motivi:

Reddito: durante una recessione, molti investitori possono cercare un modo per generare reddito in attesa che i mercati si riprendano. I titoli a dividendo possono fornire un flusso costante di reddito, che può essere particolarmente interessante nei periodi di difficoltà economica.

Stabilità finanziaria: le società che pagano dividendi tendono a essere più stabili dal punto di vista finanziario e ad avere una storia di utili costanti. Questo può renderli meno rischiosi dei titoli che non pagano dividendi durante le recessioni.

Rendimento dei dividendi: i titoli che pagano i dividendi possono offrire un rendimento più elevato durante una recessione perché i prezzi delle azioni possono scendere, ma i dividendi possono rimanere invariati o aumentare.

Questi sono alcuni dei principali motivi per puntare su titoli con una lunga tradizione di pagamento di dividendi. Ecco due consigli interessanti 👇

Philip Morris International

$PM+1.7%
  • Rendimento del dividendo: 4,95%
  • PM ha pagato un dividendo per 123 anni di fila, con aumenti regolari negli ultimi 12 (13 quest'anno).

Quando si cercano nuove idee di investimento in tempi di tale incertezza, Philip Morris International è la scelta numero uno. Sebbene l'industria del tabacco abbia registrato un graduale declino di popolarità, il tutto è compensato dall'aumento dei prezzi dei prodotti e dall'innovazione nei prodotti del tabacco.

Le aziende produttrici di sigarette e tabacco hanno dimostrato nel tempo di poter resistere al rallentamento dell'economia e di poter comunque distribuire dividendi più elevati agli investitori.

Con un dividend payout ratio superiore all'85% per l'anno fiscale in corso, Philip Morris sembra pronta a proseguire la sua impressionante striscia di crescita annuale dei dividendi e a dimostrare la forza e la resistenza della sua attività.

Ritengo che il titolo Philip Morris sia una scelta solida per quest'anno, in quanto le società difensive con dividendi solidi e valutazioni interessanti tendono tipicamente a sovraperformare in un contesto di recessione (naturalmente, questa non è la regola).

Philip Morris, che è stata scorporata da Altria nel 2008, è la più grande azienda di sigarette e tabacco al mondo in base alle vendite nette. Il prodotto più conosciuto e più venduto, venduto in oltre 180 paesi, è il marchio Marlboro. Il suo portafoglio comprende anche il dispositivo per tabacco riscaldato IQOS, leader nel settore dei prodotti per tabacco ignifughi.

In generale, i titoli delle società difensive i cui prodotti sono ''essenziali'' per la vita quotidiana delle persone, come i produttori di sigarette, tendono a registrare buone performance in un mercato difficile.

Kimberly-Clark

$KMB+3.4%
  • Rendimento del dividendo: 3,42%.
  • KMB fa parte della categoria Dividend Kings dal 2022, il che significa che paga e aumenta dividendi ininterrottamente da 50 anni.

Kimberly-Clark è un altro dei principali titoli che pagano dividendi, con un'eccezionale storia di restituzione di liquidità agli azionisti, indipendentemente dalle condizioni economiche.

Per questo motivo, KMB è, a mio avviso, una buona scelta per gli investitori che vogliono proteggersi da un'ulteriore volatilità del mercato orso, grazie ai suoi continui sforzi per restituire il capitale agli azionisti, soprattutto attraverso il pagamento dei dividendi.

Se i dividendi non vi bastano, non dovete disperare: oltre agli aumenti dei dividendi, Kimberly-Clark restituisce regolarmente il capitale agli azionisti tramite riacquisti di azioni.

Kimberly-Clark è ben posizionata per ottenere una crescita continua in un contesto operativo difficile, in quanto i consumatori riducono la spesa per i beni discrezionali e la destinano maggiormente ai beni di prima necessità.

Kimberly-Clark Corporation è una multinazionale americana di prodotti per la cura della persona che produce principalmente prodotti di consumo a base di carta. L'azienda produce prodotti di carta per l'igiene e strumenti chirurgici e medici.

L'azienda, ben diversificata, opera in 175 Paesi e vende una gamma di prodotti di cui i consumatori hanno bisogno indipendentemente dallo stato dell'economia, tra cui pannolini, asciugamani di carta e fazzoletti. I suoi marchi più noti sono i pannolini e le salviette per bambini Huggies, i fazzoletti per il viso Kleenex, la carta igienica Cottonelle e Scott e i prodotti per l'igiene femminile Kotex.

Tenendo conto di ciò, ecco un'altra azienda con prodotti praticamente immortali che sono e saranno necessari in qualsiasi ambiente.

Secondo alcuni analisti, KMB è ben posizionata per raggiungere nuovi ATH, grazie alla sua straordinaria performance di rendimento per gli azionisti e alla sua leadership nei prodotti per la casa e la persona.

  • Quali azioni a dividendo preferite?
  • Avete in portafoglio $PM+1.7% o $KMB+3.4%? Personalmente, detengo $PM+1.7% solo per il lungo termine.

Si noti che questa non è una consulenza finanziaria. Ogni investimento deve essere sottoposto a un'analisi approfondita.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Hai un account? Poi accedi , o creane uno nuovo.

No comments yet
Timeline Tracker Overview