L'opinione controversa di una leggenda del mercato azionario. Cosa ci aspetta dal 2023?

Più o meno tutti concordano sul fatto che il 2023 non sarà un anno facile e non eviteremo una recessione. Ma c'è una leggenda tra questi esperti ed economisti che dicono il contrario!

John Rogers è un noto investitore

Secondo John Rogers, presidente e co-CEO di Ariel Investments, quest'anno gli Stati Uniti eviteranno la recessione perché la Federal Reserve controllerà l'inflazione, dando così una spinta al mercato azionario. Un'opinione che va più o meno controcorrente.

Ascoltatemi e iniziate a fare qualcosa immediatamente o avremo il peggior crollo degli ultimi 100 anni", dice Cathie Wood.

È probabile che il Dow Jones Industrial Average aumenti del 10% o più nel 2023 e l'indice S&P 500 di oltre il 10%, ha dichiarato Rogers ai dirigenti aziendali in occasione dell'evento annuale dell'Executives' Club di Chicago dedicato alle prospettive. L'anno scorso ha previsto correttamente un forte aumento dell'inflazione e che il Bitcoin era una bolla che sarebbe scoppiata.

Secondo Rogers, è possibile un aumento del 10% dell'indice.

"Oggi siamo molto più ottimisti di un anno fa", ha dichiarato Rogers. "La Fed sta facendo le cose giuste in termini di offerta di moneta".

Rogers, un veterano del settore dei fondi, ha affermato che il peggio è passato e che le cattive notizie sono già pronte. Si aspetta che la Fed riporti l'inflazione al 4,5%.

Rogers ritiene che la Fed farà scendere l'inflazione di un altro 2%. Fonte

Le sue opinioni sono in contrasto con quelle della maggior parte degli investitori e di tre importanti economisti di Chicago che all'inizio della settimana hanno previsto una lieve recessione entro la fine dell'anno. Il professor Randall Kroszner, ex governatore della Fed, prevede che i tassi di interesse raggiungeranno un picco del 5, 5% e che la banca li manterrà più a lungo. I tassi d'interesse devono essere portati immediatamente al di sopra del 5% o il disastro si abbatterà su di noi, afferma l'economista senior

Che cosa prospererà?

Rogers ha detto che i titoli ciclici faranno bene, aggiungendo che punta tutto sulle azioni statunitensi. Ha aggiunto che le società legate al settore automobilistico sono ben posizionate e che tutto ciò che è legato all'edilizia e al settore immobiliare farà molto bene. Rogers predilige anche i titoli delle aziende pubblicitarie e del settore del tempo libero. Parole molto audaci.

Ariel, con sede a Chicago, è stata fondata nel 1983. L'azienda vende fondi comuni d'investimento e altri strumenti d'investimento incentrati sul value investing.

Rogers è il fondatore di Ariel Capital Management. Lo studio è stato fondato con 10.000 dollari di sostegno finanziario da parte di amici e familiari. Il Fondo Ariel è stato quotato in borsa il 6 novembre 1986. Nel novembre 2000 aveva 41 dipendenti. Nel febbraio 2002, l'azienda contava 51 dipendenti e oltre 120 clienti istituzionali (tra cui United Airlines, ChevronTexaco e il California State Teachers' Retirement System), che nell'aprile 2005 erano cresciuti fino a comprendere clienti istituzionali come Walmart e Pepsi. Nel 2008, l'azienda contava più di 100 dipendenti.

Disclaimer: questa non è in alcun modo una raccomandazione di investimento. Si tratta di una sintesi e di un'analisi puramente mia, basata su dati provenienti da internet e da altre fonti. Investire nei mercati finanziari è rischioso e ognuno dovrebbe investire in base alle proprie decisioni. Sono solo un dilettante che condivide le proprie opinioni.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Hai un account? Poi accedi , o creane uno nuovo.

No comments yet
Timeline Tracker Overview