Questo scenario dovrebbe verificarsi perché i mercati continuino a salire. È probabile?

A essere minacciati dalla recessione e dal grande ribasso non sono solo i classici catastrofisti come Burry, ma anche investitori più positivi. Nonostante ciò, i mercati continuano a salire. Ma si tratta solo di un falso segnale? Cosa deve succedere perché la crescita continui nonostante tutte le previsioni negative?

Questo è lo scenario che dovrebbe verificarsi per continuare la crescita del mercato

Nel 2023 il mercato ha avuto un ottimo anno, ma non durerà per sempre. Dopo un gennaio eccezionalmente forte, l'indice S&P 500 è salito in modo sorprendente. La tecnologia ha fatto sorprendentemente bene, così come le criptovalute, e alcuni sperano che gli sforzi della Federal Reserve per aumentare i tassi di interesse comincino a perdere un po' di slancio. In altre parole, gli investitori si sentono ottimisti, meno avversi al rischio e meno preoccupati per il rallentamento economico.

Dall'inizio dell'anno, l'indice ha guadagnato meno dell'8%.

Ma secondo gli esperti ci sono molti elementi che indicano che il rally potrebbe continuare - per qualche tempo. Non per sempre, ma c'è un accenno di positività. Lo stratega di mercato di Stifel, Barry Bannister, ritiene che potrebbe salire a 4.300 punti entro la primavera.

Ari Wald di Oppenheimer pensa addirittura che l'indice S&P raggiungerà i 4.600 punti nella prima metà dell'anno, il che rappresenterebbe un aumento del 12% rispetto a quanto previsto dal piano di accumulo. E avrebbe anche attaccato lentamente ma inesorabilmente i massimi dell'anno scorso.

https://www.youtube.com/watch?v=tR3CqK5LNt8

L'aspetto curioso è che il mercato è trascinato al ribasso dai titoli tecnologici, che sono associati a una maggiore propensione al rischio e a un maggiore ottimismo sui tassi e sull'economia. Ma la caduta potrebbe essere ancora più grande. Ed Yardeni, presidente e chief investment strategist di Yardeni Research, prevede che la Fed potrebbe aumentare i tassi di interesse di altri tre quarti di punto, portandoli al 5,25% entro la metà dell'anno. Anche se i tassi non scenderanno quest'anno, come sperano alcuni investitori, secondo Yardeni l'economia rimarrà solida con i costi di finanziamento a questo livello. È un punto di vista interessante.

I tassi al 5,25 sarebbero già ai massimi storici. Fonte

La cattiva notizia è che tutte le cose belle finiscono. E anche Bannister lo sa. Le previsioni per la seconda metà dell'anno non sono così positive. I rischi per la fine del 2023 sono tanti, dal prossimo rallentamento dell'economia ai rialzi ancora più severi dei tassi della Fed. O, per carità, che l'inflazione ricominci a crescere . Questo potrebbe spaventare la Fed, e sappiamo cosa accadrebbe...

L'inflazione è in calo. Ma non c'è scritto da nessuna parte che rimarrà così. Fonte

Anche Yardeni pensa che l'S&P 500 dovrà probabilmente tirare un sospiro di sollievo quando raggiungerà il suo obiettivo di 4500, nonostante sia convinto che i potenziali guadagni più elevati nel 2024 daranno il via a un classico rally di Babbo Natale che porterà l'indice al record di 4800. Sono curioso di vedere cosa ci riserverà il 2023.

Disclaimer: questa non è in alcun modo una raccomandazione di investimento. Si tratta di una sintesi e di un'analisi puramente mia, basata su dati provenienti da internet e da altre fonti. Investire nei mercati finanziari è rischioso e ognuno dovrebbe investire in base alle proprie decisioni. Sono solo un dilettante che condivide le proprie opinioni.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Hai un account? Poi accedi , o creane uno nuovo.

No comments yet
Timeline Tracker Overview