Una statistica di 100 anni fa mostra se è una buona idea investire nell'S&P 500 adesso

Quest'anno porta con sé opinioni e sentimenti estremamente diversi da parte degli investitori. Alcuni sostengono che una recessione e un crollo siano imminenti, mentre altri ritengono che ci aspetti solo la crescita. Diamo un'occhiata a ciò che la storia e le statistiche dicono di situazioni simili.

Cosa dicono le statistiche di situazioni simili a quella attuale?

Quest'anno è stato finora promettente per gli investitori, con i prezzi delle azioni che hanno finalmente iniziato a salire. Dopo un calo di quasi il 20% fino al 2022, l'indice S&P 500 è ora più alto del 7% rispetto al 2023. Anche se nessuno sa con certezza cosa accadrà nelle settimane e nei mesi a venire, molti investitori si sentono ottimisti. Ma cosa dice la storia?

L'indice è sceso pesantemente per poi rimbalzare all'inizio dell'anno.

C'è un fatto importante da ricordare: storicamente non c'è mai stato un momento sbagliato per investire nell'S&P 500. Gli analisti hanno esaminato i rendimenti totali ventennali.

Gli analisti hanno esaminato i rendimenti totali ventennali dell'indice S&P 500 dal 1900 e hanno scoperto che tutti e 103 gli anni (dal 1919 al 2022) hanno prodotto rendimenti positivi. In altre parole, se aveste investito in un fondo o ETF dell'indice S&P 500 in qualsiasi momento dopo il 1900 e aveste mantenuto il vostro investimento per 20 anni, avreste guadagnato.

Storicamente, quindi, è più difficile guadagnare con l'indice S&P 500 se si è un investitore a lungo termine. Anche se all'orizzonte c'è una maggiore volatilità o una recessione, se mantenete i vostri investimenti per almeno dieci (o meglio ancora venti) anni, è molto improbabile che perdiate denaro.

Anche nei momenti peggiori. Supponiamo che abbiate investito nell'ETF S&P 500 nel gennaio 2007, poco prima della Grande Recessione. All'epoca poteva sembrare il momento peggiore per investire, perché il vostro portafoglio avrebbe perso valore quasi immediatamente. Ma in 10 anni avreste ottenuto un rendimento di quasi il 58%. Ad oggi, i vostri rendimenti sarebbero saliti a oltre il 190%, nonostante il forte calo del mercato nell'ultimo anno.

https://www.youtube.com/watch?v=koW71IKVKCQ

Storicamente, l'indice stesso ha avuto un rendimento medio di circa il 10% all'anno. In altre parole, nel lungo periodo gli alti e bassi annuali hanno avuto una media del 10% circa. È vero che è sempre più diffusa l'idea che questa situazione possa cambiare quando l'economia generale degli Stati Uniti rallenta e perde la battaglia con altre aree.

Semplicemente, la chiave per guadagnare nel mercato azionario è, come sempre, il tempo. Nessuno sa cosa accadrà nei prossimi mesi e c'è sempre la possibilità che si verifichi una maggiore volatilità.

Ma l'indice S&P 500 ha avuto un secolo di performance eroiche, riprendendosi dalle flessioni e offrendo rendimenti positivi nel lungo periodo. Piuttosto che aspettare il momento perfetto per comprare, è saggio iniziare a investire ora e dare ai propri risparmi il maggior tempo possibile per crescere. A maggior ragione quando si è in una fase di ribasso e ci si può aspettare di acquistare a prezzi migliori.

Disclaimer: questa non è assolutamente una raccomandazione di investimento. L'investimento nei mercati finanziari è rischioso e ognuno dovrebbe investire in base alle proprie decisioni. Io sono solo un dilettante che condivide le proprie opinioni.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Hai un account? Poi accedi , o creane uno nuovo.

No comments yet
Timeline Tracker Overview