Analisi di ChargePoint: cosa deve succedere per trasformare questo film dell'orrore in una favola con un potenziale di…

Azioni speculative o un brillante gioco a lungo termine nel settore EV? Un leader di mercato in perdita può avere un significato diverso per ognuno.

Una panoramica di base

ChargePoint Holdings è una società specializzata nella produzione e nella gestione di stazioni di ricarica per veicoli elettrici.Ha sedea Campbell, in California. L'azienda ha uffici in tutto il mondo e offre soluzioni complete per la ricarica dei veicoli elettrici.

ChargePoint Holdings è stata fondata nel 2007 con il nome di Coulomb Technologies e da allora è diventata uno dei maggiori fornitori di stazioni di ricarica per veicoli elettrici al mondo. Nel 2013, l'azienda ha cambiato nome in ChargePoint e ha iniziato a concentrarsi sull'espansione delle proprie attività a livello globale. Nel 2019 l'azienda ha annunciato l'intenzione di quotarsi in borsa, cosa che è avvenuta nel 2021, raccogliendo oltre 480 milioni di dollari nell'ambito dell'IPO.

Dopo l'IPO, l'azienda ha avuto una serie di alti e bassi, ma al momento è quasi tornata al punto di partenza.

Come ho già scritto in precedenza, ChargePoint Holdings è specializzata nella produzione e nella gestione di stazioni di ricarica per veicoli elettrici. Offre una vasta gamma di prodotti e servizi, tra cui stazioni di ricarica per abitazioni, aziende e spazi pubblici. L'azienda offre anche software per la gestione della ricarica dei veicoli elettrici, la fatturazione e la gestione delle flotte. L'azienda gestisce attualmente oltre 115.000 stazioni di ricarica in tutto il mondo e conta più di 4.000 clienti , tra cui grandi aziende come Microsoft, Google e PepsiCo.

Uno dei maggiori rischi associati a ChargePoint Holdings è la concorrenza. Esistono molte altre aziende che si dedicano alla produzione e alla gestione di stazioni di ricarica per veicoli elettrici, tra cui grandi operatori come BP, Shell e Volkswagen. Se questi concorrenti offrissero prodotti o servizi migliori di ChargePoint, potrebbero conquistare una maggiore quota di mercato e ridurre i ricavi dell'azienda.

Lo sviluppo del mercato dei veicoli elettrici e delle stazioni di ricarica dipende fortemente dalle decisioni politiche e dalle normative. Se i governi dovessero ridurre le sovvenzioni o modificare le normative sui veicoli elettrici, ciò potrebbe avere un impatto negativo sul mercato delle stazioni di ricarica e quindi su ChargePoint.

https://www.youtube.com/watch?v=yT87Eh6qDi8

Un altro rischio è l'instabilità economica. In caso di recessione economica, i clienti potrebbero ridurre gli investimenti nei veicoli elettrici e nelle stazioni di ricarica, con conseguente riduzione dei ricavi dell'azienda.

Ma c'è un grande MA: la salute finanziaria dell'azienda.

Anche ChargePoint Holdings $CHPT ha appena pubblicato i risultati del quarto trimestre.

Anche se ChargePoint dovrebbe registrare una crescita dei ricavi di quasi il 98% per l'anno fiscale 23(almeno questa è la previsione del consenso), il suo margine lordo rettificato dovrebbe essere di circa il 19%. ChargePoint ha recentemente annunciato una partnership con Stem, un'azienda nota per le sue soluzioni energetiche basate sull'intelligenza artificiale. La partnership consentirà a ChargePoint di sfruttare il sistema di accumulo delle batterie di Stem per ridurre i costi operativi della sua infrastruttura di ricarica dei veicoli elettrici. L'obiettivo è quindi quello di accelerare il tasso di adozione delle soluzioni della piattaforma di ChargePoint e di sostenerne la crescita.

Tuttavia, gli investitori devono tenere presente che i requisiti di finanziamento federale del governo statunitense potrebbero subire delle difficoltà strutturali a partire dal luglio 2024. Di conseguenza, il costo dei componenti dei caricabatterie prodotti negli Stati Uniti deve essere almeno del 55%, altrimenti il progetto non potrà beneficiare dei finanziamenti federali. Pertanto, se da un lato il sostegno del governo statunitense dovrebbe contribuire ad accelerare l'obiettivo di costruire 500.000 stazioni di ricarica entro il 2030, dall'altro potrebbe comportare un aumento dei costi.

Gli analisti sottolineano che l'Inflation Reduction Act, o IRA, potrebbe portare a un aumento dei costi per i consumatori. Mentre l'amministrazione Biden si concentra sullo spostamento della capacità produttiva per la sua catena di fornitura di veicoli elettrici, sembra che il costo dell'infrastruttura di ricarica potrebbe raddoppiare a causa dell'IRA.

Gli investitori devono valutare attentamente quando avverrà il passaggio alla redditività di ChargePoint. Un aumento involontario dei costi che ritardi il lancio potrebbe rallentare l'aumento della redditività e prolungare la sofferenza degli investitori, nonostante le previsioni di crescita aggressiva dei ricavi.

Comunque sia, i fattori di crescita secolari di ChargePoint negli Stati Uniti e in Europa rimangono forti. I volumi di veicoli elettrici negli Stati Uniti sono previsti in crescita: le vendite di veicoli elettrici dovrebbero salire a 1,8 milioni da 770.000 unità nel 2022.

Numero di veicoli elettrici e ibridi venduti negli Stati Uniti e previsioni sulle tendenze future. Fonte

La crisi energetica in Europa ha dato lo slancio alla regione per accelerare le proprie ambizioni in materia di energia pulita. Il contesto è quindi costruttivo per ChargePoint. Ciononostante, le stime di Wall Street indicano che è improbabile che la crescita vicina al 100% registrata da ChargePoint nell'anno fiscale 23 possa ripetersi nell'anno fiscale 24. Ciononostante, per qualche motivo sono molto positive. Personalmente, però, sto aspettando che la società dimostri di poter essere redditizia.

Tuttavia, gli analisti sono positivi. Fonte

Inoltre, si prevede che ChargePoint raggiunga una crescita dei ricavi del 57% e un margine operativo rettificato del -32%. Gli analisti e gli investitori probabilmente osserveranno anche i commenti e le prospettive del management sul margine lordo. Qualsiasi accenno di debolezza potrebbe mettere in ginocchio CHPT, che è follemente shortato. In generale, l'intero titolo è piuttosto speculativo e la maggior parte degli investitori non lo considera a lungo termine.

Disclaimer: questa non è in alcun modo una raccomandazione di investimento. L'investimento nei mercati finanziari è rischioso e ognuno dovrebbe investire in base alle proprie decisioni. Io sono solo un dilettante che condivide le proprie opinioni.

Leggere l'articolo completo gratuitamente?
Vai avanti 👇

Hai un account? Poi accedi , o creane uno nuovo.

No comments yet
Timeline Tracker Overview